Studi, ricerche e collegamento fra le associazioni

Percorsi di Innovazione

 

Indelebile – Insostenibile leggerezza della memoria – Cesvot, 2011
La documentazione come risorsa, la condivisione -e la fruizione- della memoria come valore aggiunto per la migliore comprensione del presente. E’ con questo obiettivo che nasce l’idea del progetto “Indelebile”, destinato alla smaterializzazione e alla diffusione on-line di materiale cartaceo (edito e inedito) appartenente ad archivi contenenti documenti, norme, atti, relazioni e programmi di appuntamenti ed eventi (nazionali, regionali e locali) strettamente legati al mondo del volontariato: dai primi convegni nazionali fino al patrimonio cartaceo che documenta la genesi della protezione civile moderna, dagli archivi personali di intellettuali e teorizzatori, fino alle riviste di settore.  Un lavoro di secondo livello, innovativo, anticipatore e orientato a costruire una piattaforma culturale per tutti i soggetti che partecipano al dibattito politico sul volontariato.
Nello specifico il progetto intende perseguire i seguenti obiettivi:

  • Attivare una banca dati che conterrà il patrimonio documentale
  • Incrementare la conoscenza della storia attraverso la memoria e la costruzione del futuro attraverso la documentazione del presente
  • Favorire la reperibilità dei documenti che testimoniano la genesi del volontariato attraverso la condivisione e il libero accesso dell’utenza
  • Estendere la conoscenza attraverso la reperibilità dei documenti a volontari, ricercatori, associazioni, centri studi e ricerca, fondazioni, biblioteche, università, giornalisti, centri di servizio, enti pubblici.

 

Se ti conosco non ti evito  – Osservatorio Nazionale Volontariato, 2008 – 2009
Creazione di un’Osservatorio itinerante sulla sicurezza e legalità utilizzando i seguenti strumenti: Biblioteca itinerante che ha l’obiettivo di rappresentare un punto di aggregazione per le periferie cittadine; Sviluppo di un’esperienza di mediazione sociale nell’area della piana di Lucca, esperienza che non realizza semplicemente un servizio, ma si pone nell’ottica di una diffusione della cultura della gestione dei conflitti, anche attraverso la sensibilizzazio ne di enti, soggetti, luoghi rappresentativi del territorio urbano.

 

Movimenti nelle Città – Cesvot, 2008 – 2009
Il progetto ha la finalità di contribuire all’avvicinamento tra giovani e volontariato, investendo in particolare sull’utilizzo delle tecnologie ed i linguaggi dell’audiovisivo digitale.

 

Multimedia movimenti – Regione Toscana, 2007 – 2008
Propone di facilitare la conoscenza e la messa in comune di progetti e azioni che lavorano sul tema dei giovani e della partecipazione attraverso l’utilizzo di nuove modalità di comunicazione quali quelle video, avvicinandosi agli strumenti tipici dell’espressione e del mondo giovanile senza “demonizzarlo”. Intende inoltre di favorire lo scambio anche fra ragazzi di diverse regioni che si interessano a questa tematiche e che vengono coinvolti nei progetti che spesso i csv o altre realtà territoriali propongono sul tema.

 

La Meglio Gioventù – Cesvot, 2007 – 2008
Cittadinanza attiva tra giovani e associazioni di volontariato attraverso un’esperienza di ricerca-azione. Intervista al mondo del volontariato per costruire una mappatura ed una fotografia dei Giovani nelle associazioni di volontariato in tre province toscane con riprese filmate che racchiudano l’esperienza de “La Meglio Gioventù”.

 

L’Integrale – Osservatorio Nazionale Volontariato, 2007 – 2008
Propone di costruire un modello proceduralizzato di osservazione ed intervento allo scopo di dare una risposta positiva ed innovativa al disagio degli adolescenti di origine italiana ed extracomunitaria di età compresa tra i 15 ed i 19 anni, coinvolgendo associazioni di volontariato, Enti Locali, ASL, scuole superiori e forze locali di polizia.

 

Conoscere per Cooperare, Cooperare per conoscere – Cesvot, 2006 – 2007

 

Mi fido di te – Cesvot, 2006 – 2007
Promozione della cultura di cittadinanza attiva nell’ambito della gestione dei conflitti per sviluppare competenze di mediazione per i cittadini, valorizzando il ruolo propulsivo delle associazioni di volontariato toscano che già operano in questo senso. Avvio di uno sportello per la mediazione dei conflitti gestito con associazioni di volontariato ed istituzioni, e la creazione di un gruppo AMA (auto-muto-aiuto) per le vittime di conflitti.

 

Finalmente a casa!- Cesvot, 2003 – 2004
Promozione e coordinamento di una rete di organizzazioni di volontariato ed istituzioni (comuni e ASL) per offrire servizi di assistenza domiciliare “leggera” a chi è solo e viene dimesso dall’ospedale (o comunque bisognoso di cure) ed ha difficoltà ad organizzare il proprio rientro a casa. L’obiettivo del progetto è di offrire un aiuto ed un momento di accoglienza “solidale” in un momento spesso difficile ed in cui maggiormente si avverte il peso della solitudine.

 

Gente in Movimento – Cesvot, 2005 – 2006
Costituzione di una rete tra istituzioni e mondo del volontariato per favorire la promozione di forme di solidarietà internazionale attraverso un modo di viaggiare che può incidere positivamente sullo sviluppo dei paesi più poveri.

 

Turismo e solidarietà- Cesvot, 2004 – 2005
Progetto per rendere effettivo il diritto alla vacanza ed alla mobilità di tutti i cittadini, compreso le persone con disabilità attraverso la realizzazione di una guida turistica dove è possibile trovare adeguate informazioni per esigenze anche “speciali”, strutture ed iniziative turistico-culturali che siano effettivamente per tutti.

 

condividi: